cielo blu e vela bianca al vento

Una delle più belle esperienze che abbiamo mai fatto durante un viaggio è stata la mini-crociera di quest’estate lungo la magnifica barriera corallina del Belize.

Tre giorni e due notti a zonzo per il Mar dei Caraibi a bordo di una barca a vela, impegnati a fare snorkeling, pescare, fare foto stupende, montare tende su isole deserte e passare il tempo osservando la natura al suo stato più puro.

isoletta al tramonto

Esperienza consigliata a chi ama stare all’aria aperta, a chi si adatta facilmente (anche a dormire in tenda su un atollo in mezzo al nulla senza acqua corrente né luce elettrica), a chi ama il mare, stare in barca, conoscere altra gente (lo spazio è minimo e la convivenza molto stretta, in tutti i sensi), a chi non ha problemi a mangiare pesce (pescato durante il giorno!), verdure e frutta e a chi piace la vita semplice.

la pesca del giorno

Oltre ai paesaggi indimenticabili, ci è piaciuto tantissimo come il tempo risultasse in qualche modo “dilatato” e egualmente “lento”, scandito dalla luce solare – sveglia all’alba, riposo dopo il tramonto – senza preoccuparsi di orologi e telefoni. Fuori da ogni rete cellulare, lontani dalla costa e dalla “civiltà” abbiamo vissuto tre giorni circondati da talmente tanto mare da rimanerne quasi storditi.

barca a vela Ragga Queen

Se stai programmando un viaggio in Belize non perderti la possibilità di vivere appieno la barriera corallina di questo meraviglioso paese e, se ne hai la possibilità, dedica del tempo a esplorare i meravigliosi fondali al largo di Caye Caulker.