DICONO DI ME

30 MAGGIO 2017

Il blog “UNIVERSI INCANTATI”Recensione

“(…)L’intera storia, infatti, ruota intorno a una vera e propria avventura alla Indiana Jones con tanto di enigmi da risolvere, misteri e trappole, che vedono protagonisti l’undicenne Nico, la sorella più piccola Alice, e due ragazzini gemelli con cui fanno amicizia nell’isola: Irene e Giò.
(…)Lo stile di scrittura è semplice e lineare, con capitoli brevi che raccontano la storia riportando un evento dietro l’altro, come se anziché annoiarsi, Nico avesse qualcosa da fare ogni giorno per portare a termine la sua ricerca; non ci sono pause, e il ritmo prosegue serrato.
(…)Il libro, infatti, mi ha aperto il cuore sul finale: magico.
(…) Consigliato a bambini e ragazzi dalle scuole elementari e medie.
E ai curiosi di racconti e leggende sui draghi, perché la nostra penisola è ricca di segreti…”

25 MARZO 2017

Il vlog “LEGGENDO SI CRESCE LIBRI”Recensione

17 OTTOBRE 2016

Il blog “LA LIBRERIA DI BEPPE”Segnalazione

8 LUGLIO 2016

Il blog “FRANCI LETTRICE SOGNATRICE”Recensione

“(…)Una bella avventura per ragazzi ambientata a San Giulio, un’isola dove la leggenda narra che San Giulio combattesse creature maestose.(…)
L’autrice ha mescolato realtà  e fantasia, ha unito cultura e leggende e ha inserito dei protagonisti in gamba e molto svegli ma anche una nonna piena di attenzioni per i nipotini che avrà  un ruolo importante in questa storia, mettendo così in rilevanza i giovanissimi e gli anziani.”

4 LUGLIO 2016

Il blog “TUTTO SUI LIBRI”Segnalazione

1° LUGLIO 2016

Il sito web “ROMANZI DA LEGGERE”Segnalazione

1° LUGLIO 2016

Il blog “UNIVERSI INCANTATI”Suggerimenti per una lettura estiva

“Questa è un’entrata recente nella mia libreria virtuale; l’ho segnalata all’inizio dell’anno ed è in coda, in attesa di lettura. Ma la trama me la ricordo bene! Non solo per la citazione al drago (mia creatura fantastica preferita) ma proprio per la storia in sé che racconta di questi bambini, figli di una donna che si è appena separata, che lei porta a casa dei nonni per trascorrere le vacanze estive. Direi che è adatto a questo elenco, eh?”

27 GIUGNO 2016

Il blog “MILLE E UN LIBRO”Segnalazione

19 GIUGNO 2016

Il blog “LIBRI IN TAVOLA”Segnalazione e intervista

18 GIUGNO 2016

Il blog “LA BIBLIOTECA DI ELIZA”Segnalazione

16 GIUGNO 2016

Il blog “IL COLORE DEI LIBRI”Segnalazione

13 GIUGNO 2016

Il blog “TOGLIETEMI TUTTO MA NON I MIEI LIBRI”Segnalazione

11 GIUGNO 2016

Il blog “THE HATE QUEEN”Recensione e intervista

“(…)Quella di Nico è una storia d’avventura in cui figura anche un drago. Certo, il genere è diverso, ma la magia c’è. Io l’ho sentita.
Era un po’ di tempo che non leggevo un libro per bambini, e questo mi ha fatto venire voglia di ricominciare. Sono molto dispiaciuta di non aver letto questa storia quando avevo l’età, perché so che mi avrebbe fatta sognare mille volte di più di quanto non l’abbia fatto adesso. E mentre leggevo non potevo fare a meno di sentire il profumo delle estati che passavo col mio fratellino alla casa dei miei nonni in Puglia, dove in assenza di compagnia ci inventavamo le avventure più strane, improvvisandoci maghi o eroi in cerca di creature magiche e segreti nascosti che gli adulti non potevano vedere. Dopotutto, Nico, Alice e l’isola del drago parla di questo. Parla dell’avventura che qualunque ragazzino vorrebbe vivere, di misteri celati agli occhi disattenti e… beh, di draghi.”

5 GIUGNO 2016

Il blog “FRANCI LETTRICE SOGNATRICE”Segnalazione

“La cover mi piace moltissimo e sono molto curiosa di leggere quest’avventura che l’autrice ha dedicato al figlio di 9 anni.”

31 MAGGIO 2016

Il blog “LEGGO QUANDO VOGLIO”Recensione

“(…)La trama di questo libro è molto coinvolgente. Il lettore, specie se un bambino o un ragazzino, si immedesima nei protagonisti ed è spinto a svelare il mistero dell’isola del drago insieme a loro. Il genere avventura viene mischiato, infatti, anche a quello del giallo per ragazzi perché i personaggi del libro, scoprono pian piano, anche tramite ricerche e non solo tramite azioni, ciò che l’isola ha da offrire loro. In più vi sono anche elementi fantasy che stimolano, inevitabilmente la fantasia dei lettori e permettono loro di immaginare e fantasticare su ciò che potranno scoprire i protagonisti. Penso che questa trama sia perfetta, quindi, per attirare l’attenzione di un giovane lettore e indurlo a continuarne la lettura.(…)
Lo consiglio, senza ombra di dubbio. Penso che piacerà ad ogni ragazzino, penso che sia una valida lettura da alternare ai grandi classici per ragazzi, penso che dia un buon insegnamento. In più si tratta del primo libro dell’autrice ed è già ben fatto e ben scritto, perciò ho alte aspettative per il futuro! So che Marcella Cassani ha scritto questo libro per il figlio di 9 anni, ma ha fatto un ottimo regalo a tutti noi e penso che lo apprezzerete molto anche voi.”

21 MAGGIO 2016

Il blog “LA STAMBERGA D’INCHIOSTRO”Segnalazione

8 MAGGIO 2016

Il vlog “LEGGENDO SI CRESCE LIBRI”Segnalazione

16 APRILE 2016

Il blog “L’ANGOLO LETTERARIO”Segnalazione

“Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo scoperto mentre vagavo su Facebook, colpito dalla copertina davvero intrigante. Siccome la trama lo è altrettanto ho deciso di fare un’anteprima per il romanzo in questione e lasciarvi un estratto del romanzo. Siete pronti ad immergervi nelle avventure di Nico, Alice e l’Isola del Drago?”

12 APRILE 2016

Il blog “UNIVERSI INCANTATI”Segnalazione

“L’opera in questione ha subito attirato la mia attenzione, e chi mi conosce avrà già intuito il motivo: si parla di draghi!
Di solito pubblico un estratto di poche righe, e a essere sincera non pensavo di riportarvi l’intero capitolo perché di una lunghezza forse eccessiva per un unico post; solo che ho cominciato a leggerlo e non sono riuscita a smettere! Così mi sono rifiutata di tagliarlo: perché precludervi questo piacere?
Ho letto la sinossi completa ma è stato proprio questo primo capitolo a convincermi che sia una storia che valga la pena di leggere, un po’ per i temi trattati (separazione dei genitori, il protagonista protettivo costretto a fare quasi da genitore alla sorellina quando è ancora lui stesso un bambino, e la voglia d’indipendenza e libertà che già si manifesta a quell’età) poi perché si tratta di un romanzo d’avventura, esplorazione e misteri da risolvere; il tutto in Italia (prediligo le storie ambientate nel nostro Paese – sono patriottica)!”