IL MIO LIBRO

copertina di Nico, Alice e l'isola del drago

NICO, ALICE E L’ISOLA DEL DRAGO

“Isola di San Giulio, lago d’Orta. Appena finita la scuola, due fratelli sono costretti a passare tutta l’estate dai nonni, lontano dalla loro casa, dai luoghi che amano, e soprattutto dai loro amici.
La piccola isola però si rivelerà  molto più interessante di quanto si aspettavano: una vecchia leggenda infatti racconta che nel IV secolo San Giulio, prima di costruire l’omonima chiesa, abbia cacciato le serpi e i draghi che la infestavano.
Con due nuovi amici appena conosciuti vivranno la più incredibile delle avventure: a partire dal ritrovamento di una mappa e di una chiave misteriosa, esploreranno l’isola e le sue segrete, saranno testimoni di strani avvistamenti e alla fine dovranno affrontare l’ultimo discendente di un’antica e potente famiglia.”

Ho scritto questo libro in meno di due mesi, documentandomi un po’ prima ma soprattutto durante la scrittura (una cosa che non si dovrebbe fare mai! La fase della pre-scrittura di solito è fondamentale).
Prima di cominciare avevo qualche idea che volevo sviluppare (per la maggior parte richieste di mio figlio Carlo, rappresentante del target di pubblico a cui aspiravo) ma il grosso della storia l’ho pensata mentre la scrivevo.
Addirittura alcuni particolari che avevo inserito per caratterizzare i personaggi sono poi diventati fondamentali per l’economia della storia – tant’è che a mio marito un giorno avevo cercato di spiegare (senza grossi risultati) che in parte i protagonisti avevano cominciato ad avere vita propria e che determinate scelte di trama le avevo fatte perché condotta a quel punto dai personaggi stessi.
Mi sono divertita tantissimo a scrivere questo libro e i riscontri che sto ricevendo da chi l’ha letto non fanno che incoraggiarmi a continuare su questa strada.